Il libro del giorno. ​ “Digital Mindset per Consulenti di Web Marketing” di ​Alessandro Mazzù

Standard

​​
“Digital Mindset per Consulenti di Web Marketing
Migliorare l’approccio mentale per migliorare i risultati.” di ​​

Alessandro Mazzù (Phasar Edizioni)
https://www.phasar.net/catalogo/libro/digital-mindset-per-consulenti-di-web-marketing

cop digital mindset phasar

​In fin dei conti, tutto dipende solo dalla nostra mentalità, per il semplice fatto che tutto parte da lì. Come diceva Mahatma Gandhi, «le tue convinzioni diventano i tuoi pensieri, i tuoi pensieri diventano le tue parole, le tue parole diventano le tue azioni, le tue azioni diventano le tue abitudini, le tue abitudini diventano i tuoi valori e i tuoi valori diventano il tuo destino».

Quello che siamo come persone, come professionisti e come consulenti non è solo il risultato delle nostre capacità acquisite o innate, no, è anche la conseguenza diretta del nostro modo di approcciarci ai nostri obiettivi. Questo è il primo manuale scritto e pensato per i consulenti di web marketing, freelance e liberi professionisti in cui si parla di corretto approccio mentale, di mindset appunto, utile per migliorarsi ottenendo di più dal proprio lavoro.

​​
Alessandro
​​
Mazzù è definito uno dei “grandi vecchi” del web avendo iniziato a lavorare nel digital quando Facebook, Twitter, WordPress e tanti altri non esistevano ancora.
È stato un precursore, poiché, già dal 2011 organizza eventi e utilizza i video all’interno delle attività digitali. È “il consulente dei consulenti di web marketing”, da quando la barba non era ancora così bianca, e lavora anche per diverse grandi e medie aziende italiane.
Formatore presso importanti scuole nazionali come il Sole 24 Ore, enti come Fiavet, CNA, CCIA, Confartigianato, etc. e Università a Roma (La Sapienza e Tor Vergata), Pisa, Perugia, Salerno e Napoli (Federico II e Suor Orsola Benincasa) dove è stato anche assistente alla cattedra di Comunicazione.

È relatore nei principali eventi di Web Marketing (Web Marketing Festival, Social Media Strategies, SMAU, Web Marketing Training, e tanti altri).

Autore di 4 libri tra cui il “Primo Manuale Operativo per Consulenti di Web Marketing” divenuto in poco tempo “la bibbia” per tutti coloro che vogliono imparare un vero metodo di lavoro in ambito consulenziale. È ideatore e autore su iTunes di un podcast per i consulenti di web marketing che, ad ora, ha realizzato più di 30.000 ascolti totali. In ultimo, ma non meno importante, è portatore sano di barba lunga e acquirente compulsivo di oggetti gialli.

​​
“Digital Mindset per Consulenti di Web Marketing
Migliorare l’approccio mentale per migliorare i risultati.” di Alessandro Mazzù (Phasar Edizioni)

https://www.phasar.net/catalogo/libro/digital-mindset-per-consulenti-di-web-marketing

Prezzo: 10,00, Prezzo ebook: 3,99, ISBN: 978-88-6358-473-8, PAGINE: 142, Anno pubblicazione: 2018, Genere: Manuali tecnici

Scarica l’anteprima del libro in formato PDF
https://www.phasar.net/docs/Estratto_Digital_Mindset.pdf

§§§

Phasar Edizioni
http://www.phasar.net

Clicca su MI PIACE per ricevere i nostri aggiornamenti quotidiani su

Facebook https://www.facebook.com/Phasar.Edizioni.Book.On.Demand

Seguici su Twitter http://twitter.com/phasar_edizioni

e sul nostro blog: https://phasaredizioni.wordpress.com

§§§

Contatti per le librerie interessate a ordinare i libri di Phasar Edizioni
Libro Co Italia (distributore) – Tel. 055 – 82.29.414
FastBook (grossista) – Tel. 02 – 89.45.14.04

Il libro del giorno: “Aloa, Mr. Byte” di Nuccio d’Alghero (Phasar Edizioni)

Standard

“Aloa, Mr. Byte” di Nuccio d’Alghero (Phasar Edizioni)
https://www.phasar.net/catalogo/libro/aloa-mr-byte

Leonard, cresciuto dagli zii dopo la tragica morte dei genitori, si affaccia alla vita adulta con credenziali di tutto rispetto: una laurea in Scienze informatiche, un’azienda familiare da guidare con successo e oculatezza, una giovane ragazza al centro dei suoi interessi affettivi. Ma il destino ha in mente per lui percorsi ben diversi da quelli tracciati con la fantasia, e due diverse tragedie lo porteranno a dover riformulare vita e progetti…

Leonard incarna il coraggio di una scelta controcorrente che nasce dall’aspirazione al recupero di una vita autentica. L’invito è a rompere gli schemi della frenesia moderna, a mettere da parte il tecnologismo esasperato. “Conosci te stesso e conoscerai il mondo”, sembra sussurrarci dal suo paradiso ritrovato chi un tempo fu per tutti Mr. Byte.

L’Autore è nato ad Alghero, di qui l’origine dello pseudonimo.
Trasferitosi con la famiglia in Val d’Orcia, vi trascorre la giovinezza passando poi a Firenze nel 1942. Completato il ciclo di studi superiori, collabora con grandi aziende internazionali operando nel campo dell’automazione industriale e perfezionandosi nella carriera che termina da dirigente dopo quarantatré anni di lavoro, sia come dipendente che come consulente tecnico e di Marketing.
In seguito a successivo evento tragicamente luttuoso, si ritira nel 1996 in un piccolo borgo del Chianti fiorentino dove ritrova intatta la sua passione di “narratore naif”, come usa definirsi sin dalla sua prima opera edita col titolo “I petali della pietra – (Raccolta di rime dal 1951 al 2002)”.

“Aloa, Mr. Byte” di Nuccio d’Alghero (Phasar Edizioni)
https://www.phasar.net/catalogo/libro/aloa-mr-byte

Prezzo: 15,00, ISBN: 978-88-6358-479-0, PAGINE: 362, Anno pubblicazione: 2018, Genere: Narrativa

Scarica l’anteprima del libro in formato PDF
https://www.phasar.net/docs/Estratto_Aloa_Mr_Byte.pdf

§§§

Phasar Edizioni
http://www.phasar.net

Clicca su MI PIACE per ricevere i nostri aggiornamenti quotidiani su

Facebook https://www.facebook.com/Phasar.Edizioni.Book.On.Demand

Seguici su Twitter http://twitter.com/phasar_edizioni

e sul nostro blog: https://phasaredizioni.wordpress.com

§§§

Contatti per le librerie interessate a ordinare i libri di Phasar Edizioni
Libro Co Italia (distributore) – Tel. 055 – 82.29.414
FastBook (grossista) – Tel. 02 – 89.45.14.04

Il libro del giorno: ​”Introduzione allo studio dell’armonia” di Domenico Giannetta (Phasar Edizioni)

Standard

“Introduzione allo studio dell’armonia” di Domenico Giannetta (Phasar Edizioni)
https://www.phasar.net/catalogo/libro/introduzione-allo-studio-dellarmonia

Il presente manuale costituisce una rivisitazione del mio precedente Elementi di armonia e analisi musicale (2014), rispetto al quale è stata però modificata l’impostazione di fondo. Questa Introduzione allo studio dell’armonia, infatti, rappresenta fondamentalmente un agile prontuario di regole utili per poter armonizzare correttamente un basso di media difficoltà: tutte le considerazioni di tipo storico-culturale, tranne quelle ritenute strettamente indispensabili per comprendere alcuni degli argomenti trattati – considerazioni che vengono comunque qui soltanto accennate, ma mai del tutto approfondite – sono state rimosse per rendere più agevole la fruizione del testo in funzione dell’obiettivo che si prefigge, e saranno pertanto oggetto di una nuova pubblicazione in corso di realizzazione.
Ciò che non è mutato rispetto al lavoro precedente, tuttavia, è il tentativo di proporre una sintesi fra le principali tecniche di analisi e cifratura del basso: partendo dalla teoria del basso numerato (i suoni del basso, inteso come una linea melodica, vengono identificati con i corrispondenti numeri romani), e passando per la teoria dei gradi fondamentali (che nel testo vengono indicati, dove necessario, fra parentesi sotto i primi), si giunge infine all’introduzione di alcuni principi e simboli peculiari della teoria funzionale dell’armonia.

(dalla Premessa dell’autore)

Domenico Giannetta è docente di Teoria dell’armonia e analisi presso il Conservatorio di musica ‘Fausto Torrefranca’ di Vibo Valentia. Come studioso i suoi principali campi di interesse sono: le relazioni fra modalità e tonalità (con particolare riferimento alla musica di Debussy), la teoria e didattica dell’armonia, e l’analisi delle forme classiche.
Ha pubblicato la monografia I Nocturnes di Claude Debussy. Uno studio analitico (2007) e numerosi saggi in riviste specializzate e volumi miscellanei. È inoltre il direttore della collana editoriale Nicola Antonio Manfroce – Le Opere, per la quale ha curato la prima edizione assoluta dell’opera in tre atti Ecuba di Manfroce (1791-1813).
Svolge anche un’intensa attività artistica come compositore, con esecuzioni di suoi lavori in Italia (Festival Antidogma Musica di Torino, Festival dei due Mondi di Spoleto, 50a Stagione Lirica del Teatro Rendano di Cosenza…) e all’estero (Konzerthaus Berlin, Glazunov Concert Hall di San Pietroburgo…).

https://www.phasar.net/catalogo/libro/introduzione-allo-studio-dellarmonia
Prezzo: 16,00, ISBN: 978-88-6358-483-7, PAGINE: 144, Anno pubblicazione: 2018, Genere: Musica

Scarica l’anteprima del libro in formato PDF
https://www.phasar.net/docs/Estratto_Introduzione_allo_studio_dellarmonia.pdf

§§§

Phasar Edizioni
http://www.phasar.net

Clicca su MI PIACE per ricevere i nostri aggiornamenti quotidiani su

Facebook https://www.facebook.com/Phasar.Edizioni.Book.On.Demand

Seguici su Twitter http://twitter.com/phasar_edizioni

e sul nostro blog: https://phasaredizioni.wordpress.com

§§§

Contatti per le librerie interessate a ordinare i libri di Phasar Edizioni
Libro Co Italia (distributore) – Tel. 055 – 82.29.414
FastBook (grossista) – Tel. 02 – 89.45.14.04

Il libro del giorno: ​”RicAmo parole” di Annalisa Borghese (Phasar Edizioni)

Standard

“RicAmo parole” di Annalisa Borghese (Phasar Edizioni)
https://www.phasar.net/catalogo/libro/ricamo-parole

Parole che fanno compagnia. Piccoli, semplici ricami per divertirsi, rilassarsi e meditare.

“Agli occhi del mondo ricamare parole è una cosa minuscola. Ma le parole di per sé sono potenti. Le parole scritte, in questo caso ricamate, suscitano immagini che creano emozioni e generano pensiero. Il pensiero diventa cosa e le parole, lì che fanno compagnia, possono aiutare a costruire cose buone. A me piace ricamarle in piccolo, da tenere accanto, appese in un angolino o in bella vista, appoggiate su una mensola della cucina, tra le pagine di un libro, incollate sulla copertina di un quaderno, cucite su una borsa di tela. Lì da guardare, sapendo che l’occhio arriva prima della mente. Lì come stimolo, suggestione, promemoria di ciò che vale la pena coltivare.”
(Annalisa Borghese)

Acquista libro su IBS

Acquista libro su Amazon

Acquista libro su La Feltrinelli

“RicAmo parole” di Annalisa Borghese (Phasar Edizioni)
https://www.phasar.net/catalogo/libro/ricamo-parole

Prezzo: 12,00, ISBN: 978-88-6358-478-3, PAGINE: 60, Anno pubblicazione: 2018, Genere: Sport e Hobby

§§§

Phasar Edizioni
http://www.phasar.net

Clicca su MI PIACE per ricevere i nostri aggiornamenti quotidiani su

Facebook https://www.facebook.com/Phasar.Edizioni.Book.On.Demand

Seguici su Twitter http://twitter.com/phasar_edizioni

e sul nostro blog: https://phasaredizioni.wordpress.com

§§§

Contatti per le librerie interessate a ordinare i libri di Phasar Edizioni
Libro Co Italia (distributore) – Tel. 055 – 82.29.414
FastBook (grossista) – Tel. 02 – 89.45.14.04

Il libro del giorno: “Tre campanellini d’oro” di Nicola Mazzacane (Phasar Edizioni)

Standard

“Tre campanellini d’oro” di Nicola Mazzacane (Phasar Edizioni)
https://www.phasar.net/catalogo/libro/tre-campanellini-doro

Karl e Greta sono due giovani ebrei uniti da un amore profondo. Ben presto vengono risucchiati dal vortice d’odio delle persecuzioni naziste e deportati rispettivamente a Dachau e a Mauthausen. Un piccolo campanellino d’oro è tutto ciò che a Greta rimane di Karl: un oggetto delicato, dolce ma misterioso, che ben presto porterà alla luce dettagli scomodi e pericolosi per la sua stessa vita. Lei è perfetta e la sua bellezza non può passare inosservata. Ne vivrà inevitabilmente le conseguenze, attraverso un percorso straziante ma parallelo a quello di Karl, alla ricerca della salvezza.

“Gli anni della follia nazifascista e del buio della Ragione che sembrò accecare in modo irreversibile il genere umano vanno analizzati e raccontati non come se appartenessero a un’età mitologica e a noi lontana, ma facendo parlare la concretezza del terrore, del dolore, della fatica, della disperazione, dei sogni, anche, e delle speranze vissuti dagli attori, protagonisti incolpevoli, di quei giorni”.
(dalla Prefazione)

Nicola Mazzacane è nato a Bari nel 1979.
Da sempre appassionato di archeologia e storia, in particolare quella medievale e del XX secolo, ha studiato giurisprudenza e ama leggere e scrivere fin da ragazzino. Impiegato nel settore commerciale, è sposato e ha due figli. Tre campanellini d’oro è il suo romanzo d’esordio.

“Tre campanellini d’oro” di Nicola Mazzacane (Phasar Edizioni)
https://www.phasar.net/catalogo/libro/tre-campanellini-doro

Prezzo: 15,00, ISBN: 978-88-6358-484-4, PAGINE: 418, Anno pubblicazione: 2018, Genere: Narrativa

Scarica l’anteprima del libro in formato PDF
https://www.phasar.net/docs/Estratto_Tre_campanellini_d_oro.pdf

§§§

Phasar Edizioni
http://www.phasar.net

Clicca su MI PIACE per ricevere i nostri aggiornamenti quotidiani su

Facebook https://www.facebook.com/Phasar.Edizioni.Book.On.Demand

Seguici su Twitter http://twitter.com/phasar_edizioni

e sul nostro blog: https://phasaredizioni.wordpress.com

§§§

Contatti per le librerie interessate a ordinare i libri di Phasar Edizioni
Libro Co Italia (distributore) – Tel. 055 – 82.29.414
FastBook (grossista) – Tel. 02 – 89.45.14.04

Il libro del giorno: “Discorsi sulla propaganda” di Giuseppe Pasquale Fazio (Phasar Edizioni)

Standard

“Discorsi sulla propaganda” di Giuseppe Pasquale Fazio (Phasar Edizioni)
https://www.phasar.net/catalogo/libro/discorsi-sulla-propaganda

Affrontare la questione “propaganda” oggi potrebbe apparire ai più un esercizio di stile, un qualcosa di superato, di inutile. I fatti, però, dimostrano l’esatto contrario. I mezzi di comunicazione moderni hanno solo cambiato la modalità di disseminazione delle idee, lo scopo è rimasto sostanzialmente il medesimo: veicolare il pensiero di massa, uniformandolo in funzione di un obiettivo.

“Ogni giorno siamo bombardati da una comunicazione persuasiva dietro l’altra. Questi appelli non persuadono tramite un procedimento di dibattito o argomentazioni do ut des ma tramite la manipolazione dei simboli e delle emozioni umane. Nel bene e nel male la nostra è un’epoca di propaganda”.
(Pratkanis & Aronson, 1991)

Giuseppe Pasquale Fazio è Sociologo, Giornalista ed Esperto in Comunicazione e Mass – Media. Tra le sue Pubblicazioni: Una Gabbia Senza Confini (2013), Conoscenza e Ordine Sociale (2015), Digressioni Durkheimiane (2015), Piccola Guida alla Comunicazione Umana (2016), La Peggio Gioventù (con Caterina Sasso – 2017).

“Discorsi sulla propaganda” di Giuseppe Pasquale Fazio (Phasar Edizioni)
https://www.phasar.net/catalogo/libro/discorsi-sulla-propaganda

Prezzo: 10,00, ISBN: 978-88-6358-485-1, PAGINE: 88, Anno pubblicazione: 2018, Genere: Società, politica e comunicazione

Scarica l’anteprima del libro in formato PDF
https://www.phasar.net/docs/Estratto_Discorsi_sulla_propaganda.pdf

§§§

Phasar Edizioni
http://www.phasar.net

Clicca su MI PIACE per ricevere i nostri aggiornamenti quotidiani su

Facebook https://www.facebook.com/Phasar.Edizioni.Book.On.Demand

Seguici su Twitter http://twitter.com/phasar_edizioni

e sul nostro blog: https://phasaredizioni.wordpress.com

§§§

Contatti per le librerie interessate a ordinare i libri di Phasar Edizioni
Libro Co Italia (distributore) – Tel. 055 – 82.29.414
FastBook (grossista) – Tel. 02 – 89.45.14.04

Il libro del giorno: “Masoch sovversivo. Cinque studi su «Venus im pelz»” di Carlo Di Mascio (Phasar Edizioni)

Standard

“Masoch sovversivo. Cinque studi su «Venus im pelz»” di Carlo Di Mascio (Phasar Edizioni)
https://www.phasar.net/catalogo/libro/masoch-sovversivo-cinque-studi-su-venus-im-pelz

Venus im Pelz non è soltanto un libro sul masochismo, sull’amore o sul conflitto dei sessi, ma è anche, a suo modo, un’opera di riconduzione ad unità di ciò che irriducibilmente è incline a sovvertire l’ordine costituito. In questo senso la sovversione di Masoch, consistente nell’aver preteso di legittimare l’impossibilità del desiderio, ovvero di ciò che si pone al di fuori di ogni significazione, attraverso una comica esperienza di incondizionata adesione alla legge, mira a creare le basi di un contro-discorso quale via di fuga da una millenaria organizzazione sociale e politica che ha stabilito in anticipo cosa sentire e come agire nel mondo.
Un tentativo tuttavia destinato a fallire, grazie alla filosofia e alla sua storia, prodotto di speculazioni patriarcali, sempre in grado di ingabbiare ogni singolarità disposta a deviare dalla traiettoria tracciata dalla civiltà, ripristinando l’ordine smarrito.

Ed è in questo apparato di cattura che Severin, dopo «quella crudele catastrofe della mia vita», proseguirà la sua esistenza, convertito, da «rivoltato per sottomissione» capace di destituire simbolicamente il Padre, in un nuovo Padre reazionario, addestrato lui stesso a riprodurre l’ordine, e che, tornato ora in sé con la sua «serietà morale […] Imparai a lavorare, ad adempiere a dei doveri»– addomesticato «con la morale kantiana della dignità del valore morale che si connette all’etica hegeliana della redenzione del servo mediante l’oggettivazione del lavoro», disinfettato da ogni degenerazione – non si accorge di essere diventato un oggetto del potere, per così un giorno riuscire serenamente a morire in modo razionale e produttivo.

Carlo Di Mascio (Salerno, 1967) è autore di Stirner giuspositivista. Rileggendo l’Unico e la sua proprietà, Edizioni Del Faro, Trento, 2011/2015; Pašukanis e la critica marxista del diritto borghese, Phasar Edizioni, Firenze, 2013; Moltiplicare il dettaglio, Independently Published, 2017; Lenin e i Quaderni sulla Scienza della Logica di Hegel, Phasar Edizioni, Firenze, 2017.

“Masoch sovversivo. Cinque studi su «Venus im pelz»” di Carlo Di Mascio (Phasar Edizioni)
https://www.phasar.net/catalogo/libro/masoch-sovversivo-cinque-studi-su-venus-im-pelz
Prezzo: 12,00, ISBN: 978-88-6358-488-2, PAGINE: 196, Anno pubblicazione: 2018, Genere: Saggistica

Scarica l’anteprima del libro in formato PDF

Fai clic per accedere a Estratto_Masoch_sovversivo.pdf

§§§

Phasar Edizioni
http://www.phasar.net

Clicca su MI PIACE per ricevere i nostri aggiornamenti quotidiani su

Facebook https://www.facebook.com/Phasar.Edizioni.Book.On.Demand

Seguici su Twitter http://twitter.com/phasar_edizioni

e sul nostro blog: https://phasaredizioni.wordpress.com

§§§

Contatti per le librerie interessate a ordinare i libri di Phasar Edizioni
Libro Co Italia (distributore) – Tel. 055 – 82.29.414
FastBook (grossista) – Tel. 02 – 89.45.14.04

Il libro del giorno: “Strasbi. L’amore non è cieco, è STRASBIco” di Elena Vigni (Phasar Edizioni)

Standard

“Strasbi. L’amore non è cieco, è STRASBIco” di Elena Vigni (Phasar Edizioni)
https://www.phasar.net/catalogo/libro/strasbi-lamore-non-e-cieco-e-strasbico

Strasbi è un polletto coraggioso e tenace che scappa dal recinto in cui vive rinchiuso con i suoi fratelli che lo beffeggiano continuamente per il suo occhietto strabico; durante la sua fuga incontrerà due tate dal cuore grande che lo aiuteranno nel suo percorso di emancipazione e nella sua nuova vita volta ad aiutare i più deboli.
Un racconto edificante che racchiude in sé le ferite, i dolori, le speranze e le emozioni di molti di noi, discriminati ed emarginati dalla maggioranza perché “diversi”, e che vuole rappresentare un magico progetto di riscatto e superamento del buio nel trionfo della vita.
Uno squillo di tromba alto e chiaro che ci sprona a tirarci fuori da questa foresta cupa della nostra società in cui indifferenza, bullismo, emarginazione e discriminazione detengono lo scettro. Lacrimuccia e tanta energia.

Elena Vigni nasce a Pavia nel 1970.
Giramondo, eclettica, bizzarra, ironica, ma anche molto sensibile alla sofferenza degli esseri umani e degli animali.
Da sempre attiva con opere di volontariato e raccolte fondi per i più deboli e più sfortunati, scende oggi in campo con Strasbi. L’amore non è cieco, è STRASBIco, volume che racchiude un messaggio d’amore, di speranza e di sensibilizzazione, perché il presupposto per una società migliore è quello di educare le giovani generazioni al rispetto dell’altro.
È autrice di Spanglish. Spagnolo e Inglese negli Stati Uniti d’America. Una indagine sociolinguistica nella comunità ispanica di Miami (2017) e di Ultimo tanga a Miami (2017), editi da Phasar Edizioni.

“Strasbi. L’amore non è cieco, è STRASBIco” di Elena Vigni (Phasar Edizioni)
https://www.phasar.net/catalogo/libro/strasbi-lamore-non-e-cieco-e-strasbico
Prezzo: 10,50, ISBN: 978-88-6358-490-5, PAGINE: 44, Anno pubblicazione: 2018, Genere: Narrativa

Acquista libro su IBS

Acquista libro su Amazon

Acquista libro su La Feltrinelli

§§§

Phasar Edizioni
http://www.phasar.net

Clicca su MI PIACE per ricevere i nostri aggiornamenti quotidiani su

Facebook https://www.facebook.com/Phasar.Edizioni.Book.On.Demand

Seguici su Twitter http://twitter.com/phasar_edizioni

e sul nostro blog: https://phasaredizioni.wordpress.com

§§§

Contatti per le librerie interessate a ordinare i libri di Phasar Edizioni
Libro Co Italia (distributore) – Tel. 055 – 82.29.414
FastBook (grossista) – Tel. 02 – 89.45.14.04

Il libro del giorno: “Irezumi. Viaggio nel sistema penale dell’antico Giappone” di Costanza Brogi (Phasar Edizioni)

Standard

“Irezumi. Viaggio nel sistema penale dell’antico Giappone” di Costanza Brogi (Phasar Edizioni)
https://www.phasar.net/catalogo/libro/irezumi-viaggio-nel-sistema-penale-dellantico-giappone

Quando si parla di Irezumi viene in mente il tatuaggio giapponese decorativo, ma “Irezumi” è la parola che si usa per il tatuaggio coercitivo, quello fatto ai criminali e ben documentato nel periodo Tokugawa.
Essere condannato all’Irezumi comportava l’emarginazione dalla società con possibilità quasi nulle di poter tornare a far parte della stessa, era una fedina penale sulla pelle, che spesso si cercava di cancellare o di coprire con i bellissimi Horimono, nella speranza di poter nascondere il passato.

Ma questa era solo una delle pene del complesso sistema attuato dallo shogunato Tokugawa ed in questo volume l’Irezumi verrà raccontato all’interno di questo sistema, che per oltre 200 anni è stato in vigore in Giappone.
Un sistema che fa della paura della punizione uno dei suoi cavalli di battaglia, ma capace anche di atti di benevolenza verso il popolo.
Per questa ricerca, si sono recuperati e raccolti in una tavola ciascuno, divise per luogo di esecuzione, 50 dei 60 Irezumi che si ricordano come tatuati nel vecchio Giappone.

Costanza Brogi vive nel Valdarno, tra Arezzo e Firenze.
La passione per il Giappone e la sua cultura, abbinata a quella dei tatuaggi, l’ha portata a interessarsi molto all’Horimono, il tatuaggio giapponese tradizionale, in tutte le sue forme.
Ha cominciato così a disegnarne i soggetti e studiarne la storia, integrandola con quella del suo paese natio.
Ha pubblicato Il Fiore nell’Ombra. Percorsi attraverso il tatuaggio tradizionale giapponese (Phasar 2016) e I maestri del Meiji. Gli Horishi dal periodo Edo ai primi anni dello Shõwa (Phasar 2017).

“Irezumi. Viaggio nel sistema penale dell’antico Giappone” di Costanza Brogi (Phasar Edizioni)
https://www.phasar.net/catalogo/libro/irezumi-viaggio-nel-sistema-penale-dellantico-giappone

Prezzo: 25,00, ISBN: 978-88-6358-482-0, PAGINE: 368, Anno pubblicazione: 2018, Genere: Saggistica

Scarica l’anteprima del libro in formato PDF

Fai clic per accedere a estratto_irezumi.pdf

§§§

Phasar Edizioni
http://www.phasar.net

Clicca su MI PIACE per ricevere i nostri aggiornamenti quotidiani su

Facebook https://www.facebook.com/Phasar.Edizioni.Book.On.Demand

Seguici su Twitter http://twitter.com/phasar_edizioni

e sul nostro blog: https://phasaredizioni.wordpress.com

§§§

Contatti per le librerie interessate a ordinare i libri di Phasar Edizioni
Libro Co Italia (distributore) – Tel. 055 – 82.29.414
FastBook (grossista) – Tel. 02 – 89.45.14.04

Incontro con Gaia Baracetti.

Standard

Gaia Baracetti è una scrittrice e poetessa udinese che con Phasar Edizioni ha pubblicato diversi libri: “Dove si sta bene” (2010); “La fuga e l’addio” (2011); “La metafora dell’acqua” (2011); “La vedovanza” (2014), “L’estate di San Martino” (2017) e la trilogia “Che male c’è” (Libro Primo, 2013; Libro Secondo, 2015; Libro Terzo, 2019).

Le rivolgiamo qualche domanda proprio a partire dal terzo capitolo della sua trilogia, “Che male c’è”, uscito di recente con Phasar Edizioni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

D – La tua trilogia racconta la vita quotidiana, le speranze, i drammi e desideri di un gruppo di adolescenti che divengono adulti. In questi sei anni trascorsi dalla pubblicazione del primo libro della trilogia, il lettore vede cambiare i personaggi e in realtà vede cambiare anche il nostro paese. Com’è cambiata l’autrice, Gaia Baracetti?

R – Adesso vivo in montagna e ho un piccolo allevamento. Ma questi sono cambiamenti di forma, non di sostanza.

D – Insieme ad altri due romanzi, oltre alla trilogia, hai pubblicato dei volumi di poesie. Che cosa è per te la scrittura poetica, e che cosa ti permette di esprimere rispetto alla prosa o al racconto? Ci sono cose che decidi di raccontare in versi e altre in prosa, oppure mescoli i due stili?

R – Non si tratta di decisioni prese a tavolino o di preconcetti, semplicemente mi viene spontaneo esprimere alcuni argomenti in forma poetica, altri nella forma di romanzo, altri ancora in saggi o articoli. Per me una delle grandi bellezze della poesia, oltre alla musicalità nell’uso della lingua, ancora più marcata che nelle altre forme, è lo spazio che lascia a interpretazioni multiple. Pur esprimendo una visione del mondo, la poesia si lascia adattare alla sensibilità di ognuno. Questo è un dono del poeta a chi apprezza la sua sensibilità e il suo stile: una vicinanza, un’immagine, un suggerimento, anche un modo bello di dire qualcosa che chi legge già prova o pensa – ma non un’imposizione. Si può prendere una poesia e sentirla propria in un modo che è lontano dall’ispirazione originaria dell’autore. Questo soprattutto in un tipo di poesia metaforica, ma non impenetrabile, come la mia. Una buona poesia spesso offre vari livelli di lettura, fa uso di simbolismo e metafore, richiama altre cose che si pensa che il lettore conosca, ma vale anche senza interpretazioni così profonde. Si può apprezzare a vari livelli e continuare a scoprire, e tutto questo esiste nello spazio di poche righe. È potente perché è concentrata.
Alle volte la poesia scavalca la coscienza consapevole. Ricordo una volta in cui ho letto una poesia di Sylvia Plath che mi ha fatto stare male, e mi sono chiesta: perché, se parla solo di luna e prati? Questa capacità di usare un’immagine e un linguaggio per esprimere uno stato d’animo in maniera così indiretta, e al tempo stesso ineludibile, è un dono della poesia, che poi però nell’interpretazione si dissolve (ricordo la stessa cosa di un quadro: erano solo alberi, nient’altro, semplici tronchi e rami nemmeno curvi o ritorti, eppure si percepiva un fortissimo senso di angoscia. Com’è possibile dipingere un bosco in quel modo, trasmettere da un animo umano a un altro animo umano la stessa sensazione usando un mezzo che non c’entra nulla? Questa è la poesia).
Non tutto, però, si può esprimere così, almeno per come scrivo e sento io: se voglio prendere una posizione, alle volte la forma più adatta è la prosa saggistica. La prosa narrativa è un ibrido in questo senso, perché ci sono delle affermazioni nette e forti, ma a nome dei personaggi, non necessariamente dell’autore. Senza dire troppo, dirò che è questa libertà di mostrare opioni e sensibilità diverse, di lasciar parlare personaggi che interpretano la stessa cosa da punti di vista che si discostano, una delle cose che mi attira nello scrivere romanzi. Il romanzo mette in comunicazione le persone in modo molto profondo, e se c’è una pluralità di voci questa comunicazione si amplia. Ovviamente queste sono osservazioni che valgono per me, senza nessuna pretesa di universalità.

D – Hai pubblicato il tuo primo libro nel 2010, quando la presenza dei social network e della tecnologia nella scrittura non erano ancora così preponderanti. Come ti relazioni con internet, i social network (facebook, youtube, instagram, twitter, whatsapp etc.)? Hanno influito in qualche modo sulle tue abitudini di lettura o scrittura?

R – Se è per questo quando sono nata non c’erano né cellulari né internet e fino alla mia adolescenza i computer erano molto rari, e non sono così vecchia!
Io sono fortemente critica nei confronti di tutti i social network che o restringano l’accesso a chi non ne fa parte (come Facebook), o arricchiscano singole compagnie e individui (tutti), o raccolgano masse enormi di dati di cui poi possono fare quasi quello che vogliono.Trovo anche che i social network di fatto incentivino il consumismo, e questo anche nei confronti del pensiero e dell’espressione artistica, essendo così intrinsecamente frenetici, proprio per il modo in cui sono progettati, per cui quello che ci attirà è la novità piuttosto che la qualità o profondità. Incoraggiano il narcisismo più becero e tolgono spazi a forme di socializzazione più concrete e umane. Mi è capitato di vedere persone più interessate a quello che succedeva via cellulare che alla persona che avevano davanti. Noi crediamo di poter governare queste cose con la volontà e la consapevolezza, ma ci sono dei meccanismi mentali, antichissimi e che ci accomunano a molti animali, che sono inconsci, incorreggibili, e su cui chi progetta questi prodotti fa coscientemente leva. Infatti spesso i primi a non utilizzare i loro programmi e dispositivi sono proprio quelli che li propongono e sanno quanto male fanno.
Per cui io non sono iscritta a nessuno dei social network che avete nominato e se posso li evito. Ho però un blog, che chiunque può leggere, e il cui grande valore aggiunto è la partecipazione dei lettori attraverso i commenti o mail personali; anche lì, però, sto riducendo la mia attività perché penso che personalmente i libri e il contatto diretto con il pubblico attraverso le presentazioni siano un modo migliore per diffondere il mio lavoro e le mie idee.
L’unico modo in cui tutti questi social mi influenzano è nella misura in cui le persone volontariamente condividono aspetti della loro vita, per quanto filtrati e curati; io li osservo e li raccolgo perché aggiungono qualcosa alla mia comprensione del mondo. Anche così, chi usa i social di fatto sta lavorando gratis per altri, in questo caso me…

D – Le tue storie trovano spesso ambientazione nei luoghi della terra dove vivi. Quanto è importante il tuo rapporto con il territorio?

R – Enormemente. Non solo con il territorio, che è alla base della mia identità, delle mie scelte, delle mie convinzioni e del mio senso di amicizia nei confronti di tutti i luoghi del mondo con i loro abitanti; è importante anche il cercare di fare esperienze in prima persona delle cose che racconto. Per me scrivere non è un’attività fine a se stessa, ma la forma che mi è più congeniale della mia testimonianza, una testimonianza che ha basi fisiche.
Direi anche che penso che non esista universale senza basi nel particolare. Per come funziona la nostra mente, una storia con i suoi particolari è più potente di un’affermazione astratta, e questi particolari anziché dividere uniscono.

D – Per concludere, in una tua intervista di qualche anno fa ci raccontavi il tuo rapporto con la pubblicazione. Da quale dei tuoi libri ti piacerebbe che un lettore ipotetico cominciasse la lettura delle tue opere per conoscere e approfondire la tua scrittura? Che cosa suggeriresti a un autore alle prime armi?

R – Dipende dal lettore! È molto difficile sapere quale libro ha più possibilità di piacere, e se uno comincia da quello sbagliato rischia di non voler più leggere neanche gli altri… ma non ci si può fare niente! Purtroppo c’è moltissima offerta, molto rumore, ed è difficile attirare l’attenzione o avere una seconda possibilità. Più che altro, chiederei a questo ipotetico lettore di non fermarsi subito. Proprio perché viviamo in un’epoca così veloce, scegliamo e scartiamo sulla base di un’impressione, ma credo che tutti, nella vita, abbiamo scoperto che le prime impressioni possono essere sbagliate. Mi vengono in mente libri che mi sono piaciuti molto che avevano inizi molto noiosi. Quando sento dire che un libro si giudica dalle prime righe, penso: ma come siamo diventati superficiali… detto ciò, c’è una grande libertà nel scegliere cosa leggere e cosa no, una grande libertà e un potere.

Riguardo all’autore alle prime armi, io non sono nessuno per dare consigli, a parte quelli ovvi di leggere molto e non pensare che la propria voce sia l’unica che merita di essere ascoltata, e quindi ignorare quelle degli altri.

L’unica cosa che per me è importante è che chi si mette a scrivere non lo faccia per vanità o per vedere cosa si prova a scrivere un libro, e poi si sforzi di conseguenza di trovare qualcosa da dire o di cui parlare: io penso che chi pubblica occupi uno spazio, e che quindi lo dovrebbe fare solo se ha veramente qualcosa da dire. Altrimenti ci sono un sacco di altre cose da fare per rendersi utili.

I Libri di Gaia Baracetti, tutti editi da Phasar Edizioni, sono disponibili qui:

https://www.phasar.net/catalogo/autore/baracetti-gaia